Jeans quanto mi piaci, ma quanto mi intossichi?

jeans-tossici - naturoso.it

“Figli della moda la pubblicita‘ ci fregapoi ci veste tutti uguali.” recitava Toto Cutugno in una famosa canzone di qualche anno fa… Ma non solo, oggi diremmo che “La moda ci fa diventare dipendenti e ci intossica!”. Proprio così, moltissimi indumenti che indossiamo tutti i giorni rischiano piano piano di farci ammalare e di rilasciare nel nostro corpo sostanze nocive. In più, l’industria tessile utilizza materiali, coloranti, sbiancanti e solventi che difficilmente si smaltiscono andando a inquinare l’ambiente. Non è un caso se circa il 10% delle dermatiti o allergie deriva proprio dai capi di abbigliamento che indossiamo.

 

Oggi parliamo del Jeans:

Molto spesso i blue jeans che tanto ci piacciono sono sono stati trattati con inchiostri plastisol o contengono nichel, pentaclorofenolo, coloranti. Tutte sostanze chimiche che superiori ai parametri eco-tossicologici possono diventare pericolose.

L’allergia a tessuti come il Jeans (soprattutto ai coloranti utilizzati) è tristemente molto comune.

Sono i coloranti in particolare a determinare reazioni che si manifestano con puntini, rossori, macchie, prurito nelle zone più sensibili della pelle.

La dermatite da allergia ai tessuti sintetici si manifesta solitamente nei punti più delicati nel nostro corpo o dove si formano delle pieghe, come sotto le ascelle, nell’inguine, dietro al ginocchio o nell’interno coscia. Si manifesta con rossori, rigonfiamenti, prurito, bruciore e a volte assomigliano a delle vere e proprie bruciature sulla pelle, che possono causare anche molto dolore.

Come curare la dermatite da contatto data da allergia ai tessuti sintetici? Innanzitutto sarebbe bene prevenirla, leggendo bene le etichette delle fibre sintetiche ed evitandole­, preferendo i tessuti ottenuti da fibre naturali. Evitate anche di comprare capi di dubbia provenienza che potrebbero non avere le certificazioni adatta.

La dermatite da contatto richiede necessariamente l’intervento del medico curante o di uno specialista, in questo caso un dermatologo.

 

Scegliere Tessuti atossici.

Scegliete sempre tessuti naturali come cotone 100%, cotone antibatterico, canapa, lino, ortica e tutti i tessuti derivanti direttamente da coltivazioni controllate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *